La sezione Primavera - Coccinelle

  

Micronido part-time


L' inserimento

Spazi

Attività

Attività di continuità

Lo scambio dei libri


La sezione "Coccinelle" La coccinella occupa un intero piano dell'edificio della scuola dell'Infanzia Angela Grimaldi, situata al centro del paese di Sasso Marconi. La sezione "Coccinelle" è nata come risposta ai bisogni educativi dei bambini dai 24 mesi a 36 mesi e alle loro famiglie.
Il servizio è nato inizialmente come risposta a bisogni delle famiglie che hanno o hanno avuto bambini frequentanti la nostra scuola, e che avevano intenzione di fare questa scelta fin dalla prima infanzia per offrire una continuità educativa all'interno della stessa struttura. E' aperto comunque a tutti i bambini e le famiglie che ne fanno richiesta e che vedono in questo servizio una risposta ai loro bisogni e alle loro esigenze.
La sezione Coccinelle è pensata per bambini che sono in una fascia d'età in cui è molto presente il desiderio di socializzare e di sperimentarsi con il gruppo dei pari, con situazioni di gioco strutturato all'interno del gruppo, con attività che aiutano a conoscere le proprie capacità, con figure adulte nuove e diverse da quelle del nucleo famigliare.


L'inserimento
L'inserimento nella nuova struttura scolastica è un momento molto delicato nella vita del bambino e della sua famiglia: entrambi devono elaborare il distacco e imparare a conoscere un nuovo ambiente e nuove persone. È nostro intento agire affinché questo momento sia vissuto nel modo più sereno possibile, pertanto cerchiamo fin dall'iscrizione di accompagnare il bambino e la sua famiglia in questo percorso. Inizialmente viene organizzata un'assemblea generale alla fine dell'anno precedente a quello di inizio, con tutti i genitori, per far conoscere l'ambiente, le insegnanti e le abitudini della scuola. L'inserimento avviene in modo graduale con il genitore che accompagna il bambino alla scuola e resta con lui per qualche tempo.
Il gruppo dei bambini viene inserito in momenti diversi: due o tre gruppetti a distanza di una settimana uno dall'altro, questo per consentire ai bambini di fare la loro prima esperienza in un ambiente sereno e rassicurante. Inoltre ogni conquista del bambino nella scuola viene consolidata prima di inserirne una nuova si aspetta quindi che il bambino si sia inserito bene nelle attività della mattina per poi iniziare l'inserimento al pasto e prolungare quindi la sua permanenza nel servizio.
La giornata tipo della sezione è strutturata su un orario che va dalle ore 7,30 alle 13,30 così articolato:
 • 7,30 - 9,00 : accoglienza dei bambini con particolare cura nei rituali del distacco dai genitori;
 • 9,00 - 10,00 : colazione e routine del bagno e del cambio;
 • 10,00 - 11,00 : attività e proposte di gioco libero e organizzato;
 • 11,00 - 12,00 : routine di preparazione al pranzo e pranzo;
 • 12,00 - 13,30 : igiene personale, momento relax e ricongiungimento con i genitori.
Per soddisfare nel modo migliore le esigenze dei genitori e delle famiglie, l'orario potrà subire alcuni cambiamenti e potrà essere previsto anche il pomeriggio , strutturando un orario che prevede un pre-post servizio e un tempo servizio educativo che va dalle ore 9,00 alle ore 15,00 circa.
Per comunicare con la famiglia e per costruire quella unità educativa fondamentale sono utilizzati i seguenti strumenti:
 - i colloqui individuali come strumento per conoscere la storia e le abitudini di ogni singolo bambino ed instaurare un rapporto adeguato alle sue esigenze, ma anche in seguito per affrontare con la famiglia eventuali problematiche emerse;
 - incontri generali e di sezione come occasione per i genitori di ritrovarsi e confrontarsi tra loro e con le insegnanti sui percorsi educativo;
 - didattici per conoscenza, scambio, verifica;
 - momenti di condivisione: partecipazione a feste, eventi paesani, ecc;
 - rappresentanti di sezione dei genitori il cui compito è quello di agevolare la partecipazione alla vita della scuola degli altri genitori e delle famiglie.


Gli spazi
Gli ambienti sono organizzati e allestiti in modo da rispondere alle esigenze dei bambini: si presentano come gradevoli, accoglienti e sicuri in quanto sono pensati e strutturati per garantire la massima sicurezza; allestiti e gestiti in modo da essere funzionali ai bisogni legati alla crescita emotiva psicologica e fisica dei bambini.
Sono costituiti da:
 • ingresso e stanza per l'accoglienza.
La sezione "Coccinelle" ha all'interno della struttura un’entrata autonoma, un ingresso filtro con appositi spazi e arredi per lasciare gli indumenti e gli oggetti personali dei bambini (abiti, scarpe, etc,), è presente anche un "angolo genitori" dove vengono lasciate comunicazioni casa-scuola. Questo angolo si rivela particolarmente proficuo per tutte le comunicazioni della scuola sulle attività e le iniziative: riunioni, incontri, colloqui, uscite e allo stesso modo viene lasciato uno spazio per dare la possibilità ai genitori di lasciare comunicazioni riguardanti il proprio bambino od altre informazioni che possano avere un interesse generale.
 • Piano superiore.
Il piano superiore è costituito dal salone, due sale atelier, il bagno.
 - Il salone è una stanza ampia molto luminosa è allestito con tavoli e sedie leggeri e comodi, in questa stanza vengono svolte le attività della colazione, del pranzo e attività strutturate. Sono presenti tavoli e sedie a misura di bambino che vengono utilizzati per le attività e per il pranzo, sono stati scelti in quanto pratici e maneggevoli per eventuali spostamenti e destinazioni d'uso.
 - Sale atelier: nel piano sono presenti altre due stanze che vengono utilizzate per attività specifiche in piccolo gruppo, questo perché l'impostazione del servizio è quella di lavorare per piccoli gruppi di bambini per consentire lo svolgersi di attività in modo tranquillo, favorire così la comunicazione e lo scambio tra bambini e tra bambini e adulti. In questo modo anche le educatrici possono, attraverso un’osservazione partecipata, capire i bisogni e i desideri dei bambini, confrontarsi tra loro sull'andamento delle varie attività e attivare così una sorta di osservazione sulle attività proposte e sull'andamento del gruppo dei bambini.
Una sala è stata allestita e strutturata con materassi, cuscini e materiale psicomotorio per dare ad ogni bambino l'opportunità di giocare in un luogo protetto e pensato per offrirgli una risposta e uno stimolo al desiderio di movimento e scoperta delle proprie competenze motorie.
L'altra sala è attrezzata con scaffali e mensole per riporre il materiale didattico e viene utilizzata per proposte e giochi guidati dall'insegnante con un piccolo gruppo di bambini: attività espressive, manipolazione, esperienze musicali, uso del colore. I materiali destinati alle attività sono raccolti in appositi contenitori resi riconoscibili ai bambini e di facile uso (scatole dei colori, scatole della musica, manipolazione ecc).
 - Il bagno è strutturato con lavandini, piccoli water, fasciatolo e lavabo per effettuare il cambio dei pannolini. La routine del bagno ha una sua precisa valenza educativa: conoscenza di sé e del proprio corpo, acquisizione dell'autonomia. Per questo motivo il bagno è pensato dalle educatrici anche come luogo dove svolgere con i bambini un percorso educativo.
 • Spazio esterno.
All'interno dell'ampio giardino della scuola materna è stato strutturato uno spazio esterno per la sezione "Coccinelle" recintato, organizzato e attrezzato con giochi e strutture che lo connotano come ambiente educativo, che consente l'esplorazione e il gioco libero, ma anche attività più strutturate guidate dalle educatrici. La sezione "Coccinelle" è situata all'interno di un polo scolastico, pertanto lo spazio esterno rappresenta anche un'opportunità di gioco e di incontro tra i bambini di età diverse.


Le nostre attività
 • Attività' di manipolazione.
 - Grande manipolazione.
Per grande manipolazione si intendono tutte le esperienze che i bambini faranno con materiali naturali di vario genere: farina gialla, cereali, legumi, riso soffiato, ecc I bambini di questa età, ma non solo, si divertono tantissimo a travasare, mescolare, versare, rovesciare, riempire. Sono esperimenti che offrono la possibilità al bambino di scoprire nuove possibilità manuali e sensoriali. Successivamente si possono anche abbinare insieme i diversi materiali e produrre dei piccoli oggetti.
 - Piccola manipolazione.
Vengono proposte ai bambini attività quali: tagliare, incollare, selezionare e abbinare materiali, infilare, questo perché avvicinano i bambini a tecniche e strumenti che incontreranno negli anni successivi nella scuola. Inoltre l'approccio con queste tecniche è molto stimolante e creativo per i bambini che posti di fronte a queste nuove esperienze di manualità ricercano e scoprono soluzioni d'uso creative e personali.
Obiettivi: offrire esperienze di variegata stimolazione sensoriale, favorire procedimenti di scoperta e ricerca, sviluppare e potenziare la coordinazione oculo-manuale, sperimentare situazioni di manualità fine, favorire percorsi di conoscenza di sé stessi e delle proprie capacità.
 • Attività' grafico pittoriche.
Matite colorate, gessetti, cere, pennarelli, tempere ma anche pastelle colorate, colori a dita ecc, per pastrocchiare e infine disegnare qualcosa. Infatti i bambini di questa età fanno esperienze molto piacevoli con i colori, strofinando energicamente matite e pastelli sul foglio, giocano a pitturare con i pennelli arrivando a produrre veri e propri quadri e figure che riproducono oggetti veri, cose e persone. L'esperienza dei bambini con il colore e con il segno "scritto" è un processo affascinante che va apprezzato nella sua semplicità e bellezza anche se spesso non rispecchia i canoni del bello che gli adulti hanno.
Obiettivi: avvicinare bambini alle varie tecniche grafico pittoriche, favorire l'espressione della creatività, immaginazione e della fantasia, sviluppare e accrescere il linguaggio.
 • Attività' di lettura e narrazione.
I bambini ascoltano molto volentieri cantilene, filastrocche, canzoni, racconti e fiabe, spesso richiedano che vengano letti più e più volte. Questa attività è particolarmente importante per lo sviluppo del linguaggio e della comunicazione, inoltre fin da piccolissimi questi momenti favoriscono un incontro gradevole con la lettura, un approccio importante per avere buoni lettori nel futuro. Le fiabe e le storie narrate vengono scelte proprio per la loro semplicità e perché rispecchiano situazioni note e conosciute ai bambini. Obiettivi: ampliare, sviluppare, accrescere le capacità linguistiche e comunicative dei bambini, favorire un buon approccio con i libri e la lettura, avviare ad una prima lettura di immagini.
 • Attività' di gioco motorio.
Questa attività sarà condotta e gestita da una educatore che si occupa di tutta la attività motoria della scuola, l'attività verrà proposta una volta alla settimana nella palestra della scuola, ambiente già noto e conosciuto dai bambini della sezione. L'attività viene condotta e realizzata attraverso elementi fantastici e narrazioni che accompagnano e coinvolgono i bambini nell'esplorazione dello spazio e del gioco anche attraverso la motivazione e la creazione fantastici.
Obiettivi: stimolare e favorire la comunicazione, la creatività, la rappresentazione cognitiva, conoscenza di sé e del proprio corpo.

Attività' di continuità'.
Nello stesso stabile della sezione primavera c'è la scuola dell’infanzia "Angela grimaldi" i bambini della sezione hanno pertanto la possibilità di conoscere le altre insegnanti e i bambini più grandi. Per questo nei mesi conclusivi dell'anno scolastico vengono effettuate attività di continuità con la materna per far conoscere meglio ai bambini quella che sarà la loro futura scuola. I bambini "piccoli" vengono ospitati all'interno delle tre sezioni presenti e gli vengono proposte piccole letture o attività da condividere, in questo modo i bambini hanno la possibilità di vivere tutti gli ambienti della materna.


Fondazione Asilo Infantile Angela Grimaldi
Via Porrettana, 471 - 40037 Sasso Marconi (BO)
Tel: 051.841623 - email: materna@asilogrimaldi.it - C.F. 01179200371
Copyright © Asilo Grimaldi, 2013-2021. Tutti i diritti del materiale pubblicato sono riservati. Redazione testi e contenuti: Alberta Masetti