La scuola materna


Spazi

Attività

Attività strutturate

Relazione e comunicazione con la famiglia

La giornata tipo

L' inserimento


La scuola ospita al suo interno tre sezioni di scuola dell'infanzia e una sezione primavera, le sezioni della scuola dell'infanzia sono eterogenee per età, in seguito a questa scelta abbiamo deciso di proporre ai bambini un percorso educativo e didattico con il gruppo eterogeneo e, contemporaneamente, si svolgono dei laboratori per età seguiti e condotti da due insegnanti di sezione che offrono ai bambini contenuti e modalità specifiche per ogni singola età.
La sezione eterogenea è una scelta che le insegnanti hanno fatto da alcuni anni, spinte anche dalla legge scolastica, che prevede l'anticipo sia in entrata nella scuola dell'infanzia che in uscita per la scuola primaria. Inoltre eravamo e siamo tutt'ora convinte che, condividere le proprie esperienze e competenze con bambini di età diverse, sia un elemento di grande ricchezza per poter imparare guardando e facendo con i compagni di scuola.


Spazi
Lo spazio della sezione è così organizzato:
 • tavoli per le attività, questo per aiutare i bambini a trovarsi e ritrovarsi nello spazio della sezione, per avere un posto individuale e da condividere con i compagni, per organizzare in modo pratico le attività di gruppo ai tavoli;
 • angolo cassettiere: ogni bambino ha una sua cassettiera personale identificata dalla sua foto, contenente l'astuccio con il materiale per il disegno, album per disegnare e altro materiale personale; la cassettiera è anche il luogo dove si fanno le attività di routine del gruppo sezione, le conversazioni, le letture ed altro;
 • angoli per il gioco libero: la cassettiera dei giochi, cassetti che contengono giochi di diverso tipo come costruzioni, macchinine, animali, attrezzi da lavoro, bambole, giochi che i bambini possono utilizzare in autonomia in piccoli gruppetti;
 • angolo cucina: una parete della sezione è stata allestita con una cucina giocattolo con tutti gli attrezzi che la possano rendere simile all'ambiente di casa, qui il gioco è per eccellenza quello del far finta di... ripetere tutte le azioni quotidiane della casa e della figura materna...
Il momento del gioco libero è sicuramente quello che genera nella sezione maggiore "confusione" ed è anche quello dove i bambini hanno la possibilità di sperimentarsi in modo autonomo sia nella socializzazione con i compagni, sia nelle competenze, possono davvero provare tante abilità e capacità in maniera autonoma e personale.
 • Palestra: nella scuola è presente anche una palestra dove i bambini seguono attività di gioco motorio seguite da un educatore, è uno spazio a disposizione del gruppo sezione per il gioco motorio ed espressivo.
 • Biblioteca: in una piccola stanza della scuola è stata allestita una piccola biblioteca, lì sono custoditi i libri più belli della scuola, c'è una libreria con libri a disposizione dei bambini, è un angolo per godersi le storie in libertà.


Le attività quotidiane.
Con questo termine intendiamo le attività che ogni mattina i bambini svolgono con tutto il gruppo :
 • le presenze;
 • osservazione del tempo;
 • giorni della settimana.
 - Le presenze: ogni mattina un bambino a turno fa le presenze, distribuisce agli altri la propria foto che posizionano in un determinato punto se il bambino è presente o in un altro se è a casa, questa attività è importante per sviluppare, soprattutto per i bambini nuovi il senso di appartenenza alla sezione e al gruppo, conoscere i compagni di scuola e fare osservazioni sul gruppo sezione;
 - osservazione del tempo: i bambini fanno il "signore del tempo", a turno osservano che tempo fa e mettono un tappo nella bottiglia del tempo (sole, nuvola, pioggia, ecc.) alla fine del mese si contano quanti giorni di sole, quanti di pioggia e così via; l'attività non solo stimola capacità di osservare ciò che succede fuori da noi, ma ci aiuta anche a capire il trascorrere del tempo e delle stagioni;
 - giorni della settimana : su una filastrocca che riporta i giorni della settimana i bambini muovono una farfalla imparando così a orientarsi nel tempo.
Obiettivi: oltre agli obiettivi specifici per ogni singola azione già descritti le attività svolte sempre nello stesso luogo e nello stesso momento aiutano i bambini soprattutto quelli più piccoli a crearsi una scansione della giornata a scuola, ad orientarsi nel tempo e a prevedere quello che succederà dopo.

Attività strutturate.
Le attività, che vengono proposte e gestite dalle insegnanti di sezione, rappresentano degli stimoli e delle risorse per stimolare capacità, abilità e competenze nel bambino.
Quasi tutte sono attività nella sfera della manualità, attraverso momenti di sperimentazione di vari materiali, i bambini vengono messi in contatto con materiali nuovi e ricchi da un punto di vista sensoriale; materiali che poi vengono utilizzati per produrre piccoli oggetti, cartelloni o elaborati personali. A questa attività si aggiungono poi tutte quelle azioni che rientrano nella manualità fine e nelle abilità più specifiche quali: tagliare, selezionare e abbinare materiali, infilare, incollare, colorare con tecniche diverse, manipolare e creare oggetti con materiali plastici (pasta di sale, didò..) queste attività sono importanti e basilari anche per i successivi anni di scuola, inoltre l'approccio con tutte queste tecniche lascia anche il bambino libero di sviluppare e ricercare soluzioni d'uso creativo e personale.
Obiettivi: stimolare e consolidare capacità nel bambino, sviluppare autonomia nell'uso di materiali semplici, favorire lo sviluppo e il comprendere una sequenza logica per portare a termine una consegna (prima faccio....poi faccio....), favorire processi di scoperta e di ricerca, potenziare la capacità di coordinazione oculo manuale, favorire percorsi di conoscenza di sé e delle proprie capacità.
 - Attività grafico pittoriche.
I bambini nella scuola dell'infanzia fanno grande esperienza con l'uso dei colori e con l'evoluzione del loro stesso segno grafico che via via si affina sempre di più diventando così sempre più preciso e colorato. Con le varie possibilità messe a loro disposizione cere, colori a matita, acquarelli, tempere, colori naturali, pastelle con orzo, farina, ecc. I bambini fanno un percorso che va dai pastrocchi, sperimentazioni del colore, a vere e proprie rappresentazioni della realtà che li circonda
Obiettivi: fare esperienza delle varie tecniche grafico-pittoriche, favorire la creatività ma anche l'immaginazione e la fantasia, la narrazione di sé e del proprio mondo per raccontarsi agli altri.
 - Attività di lettura e di narrazione.
I bambini ascoltano molto volentieri racconti, letture di libri illustrati ed anche canzoni. Nella sezione il momento prima della colazione e prima del pranzo è un momento solitamente dedicato alla lettura di libri illustrati o alla narrazione, è un momento molto gradito e atteso, la magia delle storie cattura tutti, ci porta via e altrove dove possiamo incontrare tutte le nostre emozioni belle o brutte che siano. Questa attività è proposta a volte per piccoli gruppi nella piccola biblioteca della scuola.
Obiettivi: l'attività della lettura o narrazione è importante per lo sviluppo del linguaggio, per la logica, per l'affettività e lo sviluppo emotivo di ogni singolo bambino che può ritrovarsi nelle situazioni e vincere le sue paure, per l'approccio giocoso e "ad immersione" con la lettura di frasi e parole fondamentale per apprendere a leggere e a scrivere.

Relazione e comunicazione con la famiglia
I momenti formali per comunicare con le famiglie in merito ai progetti e al percorso di ogni singolo bambino sono:
 • assemblea di inizio anno;
 • assemblea di sezione;
 • colloqui individuali;
 • momenti di festa e di condivisione.
In queste occasioni le insegnanti hanno la possibilità di comunicare, raccontare le esperienze alle famiglie, il colloquio individuale è un momento fondamentale di confronto e di condivisione del progetto e del percorso di ogni singolo bambino.


La giornata tipo.
 • Apertura della scuola ore 7,15, accoglienza dalle 7,15 alle 9,00.
L'accoglienza viene seguita per la prima parte della mattinata (7,15-8,15) da una dada del pre-orario, verso le 8,00 arrivano le prime due insegnanti e i bambini vengono divisi nelle rispettive sezioni.
 • Colazione e routine di servizio dalle ore 8,30 alle 9,15.
In seguito alle colazioni che, come descritto sopra avvengono in tre sezioni diverse, le insegnanti procedono con le routine di servizio, ossia i bambini vengono accompagnati ai servizi igienici e riportati in sezione.
 • Attivita' dalle ore 9,15 alle ore 11,30.
E' il momento delle attività che possono essere di sezione, attività settimanali (es: movimento corporeo), di laboratorio, ecc.
 • Uscita dei bambini che non pranzano: ore 11,30.
 • Pasto dalle 11,30 alle 12,30.
Questo momento è preceduto da un’attività di routine legata all'organizzazione del pasto e all'accesso ai servizi per i bambini di tutte le sezioni. Il momento del pasto viene vissuto di sezione dove i bambini consumano il pasto insieme alle insegnanti.
 • Dopopasto/ricreazione dalle 12,30 alle 13,30.
Quando è possibile questo momento viene consumato all'aria aperta, in quanto si cerca di dare ai bambini la possibilità di giocare liberamente tra loro. In caso di brutto tempo i bimbi potranno giocare e leggere nel giardino d'inverno, nelle sezioni e nella piccola biblioteca.
 • Uscita dei bambini che non usufruiscono del pomeriggio: dalle 12,30 alle 14,00.
Dalle 14,00 alle 15,45 riposo per i bambini di 3 anni.
La nostra scuola in base all'esperienza fin qui acquisita e in seguito a una attenta osservazione dei bambini e dei loro bisogni propone il riposo pomeridiano ai bambini piccoli (3 anni) in quanto si è constatato che fino a questa età necessitano di riposarsi e di rilassarsi per qualche ora. Questa è la nostra proposta che viene messa in pratica nel pieno rispetto delle esigenze individuali di ogni singolo bambino e non vuole essere pertanto una scelta costrittiva.
 • Dalle ore 14,00 alle ore 15,45 attivita' pomeridiane bambini di 4 e 5 anni.
Per i bambini di 4 e 5 anni sono previste attività pomeridiane, questo per poter mettere in atto dei momenti di laboratorio e giochi divisi per età e per approfondire argomenti, idee e progetti che si sono sviluppati per quella determinata fascia d’età.
 • Dalle 15,45 alle 16,15 merenda insieme.
 • Uscita dalle 16,15 alle 18,00.


L'inserimento.
L'inserimento nella nuova struttura scolastica è un momento molto delicato nella vita del bambino e della sua famiglia: entrambi devono elaborare il distacco e imparare a conoscere un nuovo ambiente e nuove persone. E' nostro intento agire affinché questo momento sia vissuto nel modo più sereno possibile pertanto cerchiamo fin dall'iscrizione di accompagnare il bambino e la sua famiglia in questo percorso. Inizialmente viene organizzata un’assemblea generale con tutti i genitori per far conoscere l'ambiente, le insegnanti e le abitudini della scuola, poi l'inserimento avviene in modo graduale con il genitore che accompagna il bambino alla scuola e resta con lui per qualche tempo. Inoltre il gruppo dei bambini viene inserito in momenti diversi: due o tre gruppetti a distanza di una settimana uno dall'altro, questo per consentire ai bambini di fare la loro prima esperienza in un ambiente sereno e rassicurante. Inoltre ogni conquista del bambino nella scuola viene consolidata prima di inserirne una nuova: mattinata alla scuola, pasto, sonno ecc.


Scarica il Piano dell' offerta formativa (POF) in formato PDF pdf logo

Fondazione Asilo Infantile Angela Grimaldi
Via Porrettana, 471 - 40037 Sasso Marconi (BO)
Tel: 051.841623 - email: materna@asilogrimaldi.it - C.F. 01179200371
Copyright © Asilo Grimaldi, 2013-2021. Tutti i diritti del materiale pubblicato sono riservati. Redazione testi e contenuti: Alberta Masetti